Deprecated: Function ereg_replace() is deprecated in /home/.sites/90/site11/web/libs/func_kda.inc.php on line 168 Recensione di Pulp Fiction (G.D'A.) - Quentin Tarantino - W2M
W2M - Home Page
W2N Welcome to the News
W2N Welcome to the News INHUMANE RESOURCES di Michele Pastrello
W2N Welcome to the News Maria Grazia Cucinotta e Graziano Debellini per la rinascita di L'Aquila
W2N Welcome to the News ULTRACORPO, il nuovo corto di Michele Pastrello
W2M Newsletter
W2M Newsletter
Iscriviti

W4M Written for the Movies
Quante volte ti è capitato di leggere un libro e augurarti che ne venisse fatto subito un film?
W4M trasforma il tuo libro in un film!
Breaking News
Breaking News
Autore:
Frank Schatzing
Anno:
2014
Archivio W4M's
Segnala il tuo W4M

M4M Music for the Movies
Kill Bill Vol. 1
Kill Bill Vol. 1
Archivio M4M's
Segnala il tuo M4M

W2M Trivia
Modestamente anche io.... nella media borghesia.... occupo una società!
INDOVINA IL FILM INFO



 
 
AT HOME | Scheda Film


Pulp Fiction (G.D'A.)Pulp Fiction (G.D'A.)
di Quentin Tarantino (1994)

Nel 1992 un nuovo regista compare nella lista dei grandi nomi della cinematografia americana. Il suo film d’esordio, Le iene, è un grandissimo successo al Sundance Film Festival e in tutto il mondo riscontra un consenso unanime. Quentin Tarantino, questo il nome del regista, decide di voler esplorare con le prossime pellicole il mondo della criminalità in un modo con cui nessun altro film-maker aveva osato fare. Un nuovo genere con cui poter mostrare a tutto il mondo il crimine nella sua forma più divertente e coinvolgente. Un genere con cui poter considerare assassini e venditori di armi persone normali che riescono a conversare normalmente e a provare emozioni come qualsiasi altra persona. Durante un viaggio ad Amsterdam, Tarantino rimane colpito profondamente dalle diversità della società europea rispetto al mondo americano. Girando per night club e hashish bar, comincia a scrivere su dei tovaglioli di carta con un pennarello rosso, quello che sarebbe diventato il film più geniale e sconvolgente del secolo. Il genere che aveva sempre immaginato può finalmente prender forma in una storia di gangster filosofi, di donne sposate e annoiate, di pugili alla deriva. Ecco che nel 1994 al Festival di Cannes viene presentato Pulp Fiction, capolavoro assoluto di maestria registica e interpretativa. Questo piccolo grande film colpisce la giuria e viene premiato con la Palma d’Oro e successivamente con l’Oscar per la Miglior Sceneggiatura Originale firmata da Quentin Tarantino e Roger Avary. Tarantino per il suo secondo film sceglie come attore principale John Travolta che considera uno dei migliori in circolazione ma che per alcune scelte sbagliate, vedeva come futuro quello delle sit-com. Ecco allora che l’attore dopo il film girerà Nome in codice: Broken Arrow e Face off, due grandi successi firmati John Woo. Sceglie inoltre Samuel L. Jackson, un giovane afro-americano che fa breccia nel cuore degli spettatori con un personaggio decisamente sopra le righe e con una filosofia degna di merito. Ed è questo il film in cui Tarantino conosce la sua musa ispiratrice, Uma Thurman, con cui girerà nel 2003 un capolavoro quale Kill Bill. Ma di cosa parla Pulp Fiction? Questa è forse la domanda più difficile a cui rispondere visto che il film parla di tutto e parla di niente. Due assassini in giacca e cravatta si recano in un albergo dalle loro vittime parlando di massaggi ai piedi e di quarti di libra con formaggio. Uno dei due prima di giustiziare un uomo recita Ezechiele 25-17, passo della Bibbia in cui si condannano i malfattori e si invita a ucciderli. Intanto due piccoli criminali fanno una rapina in un ristorante, considerando che le esperienze precedenti, compiute in negozi di liquori, non avevano avuto successo. Intanto la moglie di un boss della criminalità, annoiata e drogata, va a cena in un locale anni 80 con uno dei criminali raccontati prima. Tutto va bene se non fosse che la donna va in overdose e l’uomo non sa che Santi chiamare per salvarla. Un boxer viene pagato per perdere un incontro ma si rifiuta e per questo viene ricercato, mentre nella sua mente passano i ricordi di un vecchio orologio regalatogli da un amico del padre morto in guerra. Tutto questo è Pulp Fiction un capolavoro di irriverenza e violenza che non può mancare nella collezione dei cinefili più incalliti che dal cinema cercano emozioni forti e divertimento. In questo caso Tarantino si è dimostrato nuovamente come il regista più dotato e brillante presente in circolazione e vedere questa pellicola è come immergersi nella sua mente, una mente decisamente pazzoide e brillante dove il mondo viene visto con occhi ingenui e meravigliosi.

GIUDIZIO: WWW


Gianmichele D'Apice


Acquista Pulp Fiction (G.D'A.) su www.ibs.it
Acquista
Pulp Fiction (G.D'A.)
su iBS.it
Acquista Pulp Fiction (G.D'A.) su www.ibs.it

ARCHIVIO RECENSIONI

 
Nell'archivio delle recensioni di W2M sono ad oggi presenti 836 film.
Per effettuare una ricerca inserisci qui di seguito un titolo, un regista o una parola e trova il tuo film!
 
  Cerca il film


Puoi anche consultare l'archivio alfabetico dei titoli presenti:

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | #
 

ULTIMI INSERIMENTI
Pompei
A casa
Pompei
di Paul W.S. Anderson

Kolossal storico di produzione americana (e si vede…) che ha il suo richiamo nell’attore Kit...
Smetto quando voglio
A casa
Smetto quando voglio
di Sydney Sibilia

Esordio positivo dietro la macchina da presa di Sibilia con una commedia agrodolce che pone in...
Non buttiamoci giù
A casa
Non buttiamoci giù
di Pascal Chaumeil

Tratto dal bestseller di Nick Hornby, l’opera di Chaumeil è una commedia che pone al suo centro...
Robocop
A casa
Robocop
di José Padilha

Nel 1987 la fantasia di Paul Verhoeven creava un giustiziere impersonale, infallibile e diventato...
Divergent
A casa
Divergent
di Neil Burger

Prosegue la ricerca, quasi spasmodica, del sostituto “young adult” di Twilight e Harry Potter. Ci...
Amazing Spider-Man 2, The
A casa
Amazing Spider-Man 2, The
di Marc Webb

A due anni di distanza ecco la puntata numero due del reboot dell’Uomo Ragno. Sempre con Marc...
Noah
A casa
Noah
di Darren Aronofsky

Aronofsky è uno di quei registi che non passa inosservato; le sue opere generano commenti, aprono...
Monuments men
A casa
Monuments men
di George Clooney

George Clooney torna dietro la macchina da presa per la quinta volta portando sullo schermo la...
Wolf of Wall Street, The
A casa
Wolf of Wall Street, The
di Martin Scorsese

La notte del prossimo 2 marzo sapremo chi l’avrà spuntata tra i nove film in corsa per l’Oscar. The...
Snowpiercer
A casa
Snowpiercer
di Bong Joon-ho

Produzione Corea del Sud, USA e Francia, per un film di fantascienza che rischia di diventare un...

 

 

 
 

© 2020 w2m.it - realizzazione tecnica: E.R.WEB - s.r.l. | Privacy Policy | Cookie Policy