Deprecated: Function ereg_replace() is deprecated in /home/.sites/90/site11/web/libs/func_kda.inc.php on line 168 Recensione di Habemus Papam - Nanni Moretti - W2M
W2M - Home Page
W2N Welcome to the News
W2N Welcome to the News INHUMANE RESOURCES di Michele Pastrello
W2N Welcome to the News Maria Grazia Cucinotta e Graziano Debellini per la rinascita di L'Aquila
W2N Welcome to the News ULTRACORPO, il nuovo corto di Michele Pastrello
W2M Newsletter
W2M Newsletter
Iscriviti

W4M Written for the Movies
Quante volte ti è capitato di leggere un libro e augurarti che ne venisse fatto subito un film?
W4M trasforma il tuo libro in un film!
Breaking News
Breaking News
Autore:
Frank Schatzing
Anno:
2014
Archivio W4M's
Segnala il tuo W4M

M4M Music for the Movies
Kill Bill Vol. 1
Kill Bill Vol. 1
Archivio M4M's
Segnala il tuo M4M

W2M Trivia
Accusare un uomo di omicidio quaggiù era come fare contravvenzioni per eccesso di velocità alla 500 Miglia di Indianapolis.
INDOVINA IL FILM INFO



 
 
AT HOME | Scheda Film


Habemus PapamHabemus Papam
di Nanni Moretti (2011)

Torna, dopo cinque anni, Nanni Moretti come interprete e regista di un lungometraggio che affronta il tema della crisi esistenziale della più alta carica religiosa. Come previsto in caso di morte del Papa, il Conclave si riunisce per eleggere il nuovo occupante del trono di San Pietro. E la scelta cade su uno di quei nomi con le quote delle scommesse più elevate. Un outsider, insomma, che però – pur con qualche titubanza – accetta l’incarico. La crisi di panico arriva improvvisa: la gente assiepata in Piazza San Pietro, pronta ad acclamare il nuovo vicario di Cristo, non lo vede affacciarsi al balcone, anzi il cardinale che ha annunciato “Habemus Papam” si ritira in sordina prima ancora di comunicarne il nome. Il nuovo Papa (uno stupefacente Michel Piccoli) ha paura, non vuole vedere né i cardinali né i fedeli, non si ritiene in grado di assolvere l’incarico. Cosa fare? Ecco l’idea: il portavoce, nonché delegato per la sicurezza, chiude i cardinali nel palazzo e convoca uno psicoterapeuta (Nanni Moretti), perché aiuti il Papa a superare l’empasse e prenda il ruolo che gli spetta. E sempre il portavoce, visto che lo psicoterapeuta non ottiene un significativo risultato, di nascosto da tutti aiuta il Papa a vedere un altro specialista, guarda caso la moglie separata (interpretata da una brava Margherita Buy) di Moretti, anch’ella “curatrice di disturbi psichici”. Senza sapere chi sia davvero quel vecchietto strano che si è presentato come un attore, gli dà una chiave di lettura del suo malessere che lo spinge a sottrarsi alla tutela del portavoce e a girare da solo per Roma. I cardinali e lo psicoterapeuta sono sempre chiusi nel palazzo e una guardia svizzera viene obbligata a chiudersi nell’appartamento papale per fingere una presenza che non c’è. Per distrarre i cardinali e trovare un’occupazione a tutti, Moretti pensa a una soluzione geniale: un torneo di pallavolo tra macroregioni. E’ quando stanno per arrivare alla finale che il portavoce confessa loro l’inganno. La situazione sembra precipitare, ma è il Papa stesso che chiude in maniera imprevista la storia con una scelta spiazzante. Il film ha una grande forza, un cast bravissimo, è ironico quanto serve ed è uno dei migliori prodotti della cinematografia nazionale degli ultimi anni. Da vedere.

GIUDIZIO: WWW