Deprecated: Function ereg_replace() is deprecated in /home/.sites/90/site11/web/libs/func_kda.inc.php on line 168 Recensione di Lanterna Verde - Martin Campbell - W2M
W2M - Home Page
W2N Welcome to the News
W2N Welcome to the News INHUMANE RESOURCES di Michele Pastrello
W2N Welcome to the News Maria Grazia Cucinotta e Graziano Debellini per la rinascita di L'Aquila
W2N Welcome to the News ULTRACORPO, il nuovo corto di Michele Pastrello
W2M Newsletter
W2M Newsletter
Iscriviti

W4M Written for the Movies
Quante volte ti è capitato di leggere un libro e augurarti che ne venisse fatto subito un film?
W4M trasforma il tuo libro in un film!
Breaking News
Breaking News
Autore:
Frank Schatzing
Anno:
2014
Archivio W4M's
Segnala il tuo W4M

M4M Music for the Movies
Kill Bill Vol. 1
Kill Bill Vol. 1
Archivio M4M's
Segnala il tuo M4M

W2M Trivia
Il mondo si divide in due categorie, chi ha la pistola carica, e chi scava. Tu scavi.
INDOVINA IL FILM INFO



 
 
AT HOME | Scheda Film


Lanterna VerdeLanterna Verde
di Martin Campbell (2011)

Il personaggio della DC Comics, uno dei due leader del mondo fumetti made in USA (l’altro è la Marvel) che vanta nella sua squadra di supereroi Superman e Batman, non è tra i più conosciuti in Italia; tuttavia, l’uso del 3D nativo, la presenza di alcuni attori famosi, tra cui quel Ryan Reynolds già marito di Scarlett Johansson ed eletto “l’uomo più sexy del pianeta” nel 2010, e una buona sceneggiatura dovrebbero assicurargli un discreto successo. Il film racconta come per la prima volta un umano venga scelto per far parte delle Lanterne Verdi, il corpo di guerrieri intergalattici creato dai Guardiani dell’Universo per mantenere pace e tranquillità. La loro forza si basa sulla più grande fonte di energia conosciuta: l’essenza della forza di volontà dal colore verde smeraldo. Le Lanterne Verdi sono selezionate da un anello che racchiude in sé questa essenza in grado di permettere, a chi lo porta, di realizzare tutto quello a cui pensa. L’anello viene ricaricato da una speciale lanterna, che dà il nome al gruppo. Una delle vittorie più importanti delle Lanterne è stata la sconfitta di Parallax, un essere malvagio composto dal potere giallo della paura, a opera di Abin Sur (Temuera Morrison), che ha confinato il nemico nella regione nascosta e disabitata del pianeta Ryut. Purtroppo un fortuito incidente porta un’astronave nei pressi della zona remota e Parallax assorbe la paura dell’equipaggio riuscendo a liberarsi dalla sua prigione. Abin Sur si ritrova a combattere contro di lui e ne esce sconfitto; prima di morire, però, riesce a ordinare all’anello di cercare il suo sostituto sul pianeta in cui è caduto: la Terra. E l’anello sceglie un pilota collaudatore di aerei, scavezzacollo e poco incline a prendersi delle vere responsabilità. Hal Jordan (Ryan Reynolds), questo il suo nome, è figlio di un famoso pilota morto in un incidente aereo di collaudo quando lui era bambino. In effetti, non ha mai superato questo trauma e, probabilmente, ciò incide continuamente nelle sue scelte. Ciò che Hal vede: dall’anello, all’alieno, al mondo in cui lo trascina la Lanterna, lo stordisce, ma anche lo esalta. Tuttavia, lo scetticismo di Sinestro (un quasi irriconoscibile Mark Strong), capo delle Lanterne Verdi, che ritiene gli umani “troppo arretrati e non adatti al gruppo”, spinge Jordan a sottrarsi alla durezza dell’addestramento e a rifugiarsi nel suo alloggio da scapolo convinto. Non capisce perché l’anello abbia scelto proprio lui, ma una forte spinta a prendersi finalmente delle responsabilità gli viene dall’attacco di Parallax alla Terra. Il cadavere di Abin Sur, infatti, recuperato dal Servizio Segreto (Angela Bassett nel ruolo del dottor Waller, capo degli scienziati preposti a esaminare i reperti alieni) è stato sezionato da un esobiologo (Hector Hammond interpretato da Peter Sarsgaard), figlio molto nerd di un influente ed elegante senatore che ha il volto e le fattezze dell’attore/regista Tim Robbins, che senza saperlo viene infestato dall’organismo giallo presente nel cadavere. Per Hector inizia una trasformazione che lo porta a percepire i pensieri delle persone vicino a lui, a potenziare le sue forze e ad aprire la strada a Parallax che vuole distruggere la razza umana e arrivare al cuore delle Lanterne Verdi. Naturalmente Hector è innamorato senza speranze di Carol Ferris, la bella e tosta figlia del più importante costruttore di aerei militari, ex fidanzata di Jordan. A interpretare Carol la ultra-glam Blake Lively passata dai successi televisivi di Gossip Girl, alle cover di Vogue America (si dice che la terribile Anna Wintour l’abbia voluta personalmente), al fidanzamento con Leo DiCaprio e ora pronta a raccogliere lo scettro di star bellissima, alta, bionda, ginnica che negli anni ’80 fu ricoperto da Kim Basinger. Anche per lei Hal Jordan ritorna su Oa, il quartier generale delle Lanterne Verdi, dove scopre l’origine di Parallax e va contro l’opinione di Sinestro tornando sulla Terra a lottare contro il male. I buoni, nella tradizione “politically correct” vincono, ma l’ultima scena (dopo i primi titoli di coda) apre la strada a scenari futuri diversi. Perché la Storia insegna che la debolezza e/o la supervalutazione di sé sono dappertutto, anche nelle migliori famiglie. Il film è ben recitato, ha una buona dose di ironia alla Iron Man e offre una valida integrazione tra realismo terrestre e atmosfere aliene dalle forme bizzarre e città fantascientifiche (formula già sperimentata con successo dal Thor di Branagh). Adatto per chi ama la fantascienza, i supereroi con problemi terrestri abbinati a quelli cosmici, i fumetti trasportati al cinema e a chi apprezza gli effetti speciali fatti con professionalità e alta qualità.

GIUDIZIO: WW


Renata Zambelli


Acquista Lanterna Verde su www.ibs.it
Acquista
Lanterna Verde
su iBS.it
Acquista Lanterna Verde su www.ibs.it

ARCHIVIO RECENSIONI

 
Nell'archivio delle recensioni di W2M sono ad oggi presenti 836 film.
Per effettuare una ricerca inserisci qui di seguito un titolo, un regista o una parola e trova il tuo film!
 
  Cerca il film


Puoi anche consultare l'archivio alfabetico dei titoli presenti:

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | #
 

ULTIMI INSERIMENTI
Pompei
A casa
Pompei
di Paul W.S. Anderson

Kolossal storico di produzione americana (e si vede…) che ha il suo richiamo nell’attore Kit...
Smetto quando voglio
A casa
Smetto quando voglio
di Sydney Sibilia

Esordio positivo dietro la macchina da presa di Sibilia con una commedia agrodolce che pone in...
Non buttiamoci giù
A casa
Non buttiamoci giù
di Pascal Chaumeil

Tratto dal bestseller di Nick Hornby, l’opera di Chaumeil è una commedia che pone al suo centro...
Robocop
A casa
Robocop
di José Padilha

Nel 1987 la fantasia di Paul Verhoeven creava un giustiziere impersonale, infallibile e diventato...
Divergent
A casa
Divergent
di Neil Burger

Prosegue la ricerca, quasi spasmodica, del sostituto “young adult” di Twilight e Harry Potter. Ci...
Amazing Spider-Man 2, The
A casa
Amazing Spider-Man 2, The
di Marc Webb

A due anni di distanza ecco la puntata numero due del reboot dell’Uomo Ragno. Sempre con Marc...
Noah
A casa
Noah
di Darren Aronofsky

Aronofsky è uno di quei registi che non passa inosservato; le sue opere generano commenti, aprono...
Monuments men
A casa
Monuments men
di George Clooney

George Clooney torna dietro la macchina da presa per la quinta volta portando sullo schermo la...
Wolf of Wall Street, The
A casa
Wolf of Wall Street, The
di Martin Scorsese

La notte del prossimo 2 marzo sapremo chi l’avrà spuntata tra i nove film in corsa per l’Oscar. The...
Snowpiercer
A casa
Snowpiercer
di Bong Joon-ho

Produzione Corea del Sud, USA e Francia, per un film di fantascienza che rischia di diventare un...

 

 

 
 

© 2020 w2m.it - realizzazione tecnica: E.R.WEB - s.r.l. | Privacy Policy | Cookie Policy