Deprecated: Function ereg_replace() is deprecated in /home/.sites/90/site11/web/libs/func_kda.inc.php on line 168 Recensione di La Furia dei Titani - Jonathan Liebesman - W2M
W2M - Home Page
W2N Welcome to the News
W2N Welcome to the News INHUMANE RESOURCES di Michele Pastrello
W2N Welcome to the News Maria Grazia Cucinotta e Graziano Debellini per la rinascita di L'Aquila
W2N Welcome to the News ULTRACORPO, il nuovo corto di Michele Pastrello
W2M Newsletter
W2M Newsletter
Iscriviti

W4M Written for the Movies
Quante volte ti è capitato di leggere un libro e augurarti che ne venisse fatto subito un film?
W4M trasforma il tuo libro in un film!
Breaking News
Breaking News
Autore:
Frank Schatzing
Anno:
2014
Archivio W4M's
Segnala il tuo W4M

M4M Music for the Movies
Kill Bill Vol. 1
Kill Bill Vol. 1
Archivio M4M's
Segnala il tuo M4M

W2M Trivia
Lo so, dovrei lavorare invece di cercare dei fessi da imbrogliare, ma non posso, perché nella vita ci sono più fessi che datori di lavoro
INDOVINA IL FILM INFO



 
 
IN SALA | Scheda Film


Furia dei TitaniFuria dei Titani, La
di Jonathan Liebesman (2012)

La seconda puntata delle gesta di Perseo vede al timone il regista di World Invasion e di The Ring che ha raccolto il testimone da Louis Leterrier. Inoltre, il 3D è ora nativo e non aggiunto successivamente. Altri cambi: Rosamund Pike (Jane in Orgoglio e Pregiudizio, Un anno da leoni), nel ruolo di Andromeda che nel primo film fu di Alexa Davalos, ed Edgar Ramirez (Domino, The Bourne Ultimate, Che-L'argentino di Soderbergh) come Ares al posto di Tamer Hassan. Confermati i ruoli principali: Sam Worthington (Perseo), Ralph Fiennes (Ade), Liam Neeson (Zeus); new entry: Bill Nighy (il dio caduto Efesto), Toby Kebbell (Agenore, figlio di Poseidone). Perseo al termine del primo racconto aveva rinunciato a stare con gli dei, per vivere come un semplice pescatore insieme con la sua famiglia. Sono passati dieci anni (sarà per la dura vita del personaggio che Worthington sembra un po’ “inchiattito”? Al prossimo film l’ardua sentenza…), Perseo, vedovo, pone tutta la sua attenzione alla crescita del figlio Helios e respinge la richiesta d’aiuto del padre Zeus. Infatti, Ade ed Ares (geloso della supposta preferenza di Zeus per Perseo) si sono alleati a Kronos che, con il loro aiuto, punta a privare i due grandi dei rimasti del loro potere. Anche gli dei possono morire; se le preghiere degli uomini vengono meno, i loro poteri si affievoliscono e possono essere sconfitti facilmente (per primo ne fa le spese Poseidone). E’ negli abissi del Tartaro che Zeus viene portato e imprigionato dai due fedifraghi; il mondo degli uomini è in grande pericolo e a Perseo altro non rimane che raccogliere la sfida. Nella nuova avventura sarà aiutato dalla regina Andromeda, che può contare sul supporto del suo esercito, da Agenore, un ladruncolo che in realtà è figlio di Poseidone e quindi “cugino” di Perseo, e da Efesto, il dio caduto, costruttore delle armi di Zeus, Poseidone e Ade. Proprio l’unione delle tre armi è l’unico modo per sconfiggere Kronos e ricacciarlo prigioniero del Tartaro. E questo è il compito finale di Perseo. Il viaggio negli Inferi è tutt’altro che facile; con perseveranza e dedizione Perseo riesce a raggiungere l’obiettivo, conquistando anche l’amore di Andromeda, pur se ciò significa non ritornare alla sua vita da pescatore. Un po’ meglio del primo film (ma non ci voleva molto…), l’opera di Liebesman non riesce, tuttavia, a essere convincente. Colpa probabilmente di una sceneggiatura debole e di una certa superficialità nel racconto. Effetti speciali accettabili, niente di particolarmente spettacolare (bruttino il volo di Pegaso che non riesce a togliere l’effetto “falso” e “modellino inserito”, soprattutto quando si avvicina a Kronos libero); si può tranquillamente vedere in 2D senza nulla togliere alla storia (e risparmiando sul biglietto…).

GIUDIZIO: W 1/2