Deprecated: Function ereg_replace() is deprecated in /home/.sites/90/site11/web/libs/func_kda.inc.php on line 168 Recensione di Hansel & Gretel: cacciatori di streghe - Tommy Wirkola - W2M
W2M - Home Page
W2N Welcome to the News
W2N Welcome to the News INHUMANE RESOURCES di Michele Pastrello
W2N Welcome to the News Maria Grazia Cucinotta e Graziano Debellini per la rinascita di L'Aquila
W2N Welcome to the News ULTRACORPO, il nuovo corto di Michele Pastrello
W2M Newsletter
W2M Newsletter
Iscriviti

W4M Written for the Movies
Quante volte ti è capitato di leggere un libro e augurarti che ne venisse fatto subito un film?
W4M trasforma il tuo libro in un film!
Breaking News
Breaking News
Autore:
Frank Schatzing
Anno:
2014
Archivio W4M's
Segnala il tuo W4M

M4M Music for the Movies
Kill Bill Vol. 1
Kill Bill Vol. 1
Archivio M4M's
Segnala il tuo M4M

W2M Trivia
Bè, quando ha detto che nostra madre è una vecchia bagascia... Ma è la verità! Si, ma non è vecchia!
INDOVINA IL FILM INFO



 
 
AT HOME | Scheda Film


Hansel & Gretel: cacciatori di stregheHansel & Gretel: cacciatori di streghe
di Tommy Wirkola (2013)

Se da piccoli ci siamo chiesti che fine hanno fatto i due protagonisti della fiaba, ora abbiamo la risposta: sono cresciuti e sono diventati cacciatori di streghe. E’ questo ciò che hanno pensato gli autori dell’ennesima rivisitazione di una favola che, negli ultimi tempi, è stata una costante nel panorama della produzione hollywoodiana. Wirkola ha dichiarato di essersi ispirato ai lavori di Sam Raimi, Steven Spielberg e Quentin Tarantino esaltando il lato dark e horror, già presente nell’originale. Il risultato? Un mix di fantasy e di situazioni paurose, a volte un po’ troppo esasperate. Rigorosamente in 3D, per fortuna nativo e non aggiunto in post-produzione. Hansel ha le fattezze di Jeremy Renner, abbonato ai ruoli action dopo Mission Impossible, Bourne e The Avengers; Gretel è impersonata dalla bella Gemma Arterton, ancora in un film in costume dopo Prince of Persia e Scontro tra Titani. All’atmosfera dark ha contribuito anche la location dove sono state girate la maggior parte delle scene: una foresta vicino a Berlino (Germania) che, di suo, è fiabesca, senza tempo e un po’ paurosa. Hansel & Gretel, quindici anni dopo l’avventura nella casa di marzapane, sono famosi come cacciatori di streghe. In questo ruolo vengono chiamati dal sindaco di un paese tedesco, per risolvere il problema della sparizione dei bambini dopo che lo sceriffo Berringer (interpretato da Peter Stormare) non ha avuto successo. I due scoprono l’esistenza di Muriel (Famke Janssen, la Jean Grey della saga degli X-Men), catturano due sue ancelle e vengono a conoscenza del suo diabolico piano. E rischiano in prima persona di finire male, prima dell’ovvio lieto fine, con tanto di sorprese legate alla loro famiglia. Hansel & Gretel: cacciatori di streghe è un film discreto; non è un capolavoro e non crea particolari emozioni. Inoltre, è importante vederlo in una sala con un buon impianto sonoro, altrimenti il doppiaggio risulta molto piatto e senza pathos.

GIUDIZIO: W 1/2