W2M - Home Page
W2N Welcome to the News
W2N Welcome to the News INHUMANE RESOURCES di Michele Pastrello
W2N Welcome to the News Maria Grazia Cucinotta e Graziano Debellini per la rinascita di L'Aquila
W2N Welcome to the News ULTRACORPO, il nuovo corto di Michele Pastrello
W2M Newsletter
W2M Newsletter
Iscriviti

W4M Written for the Movies
Quante volte ti è capitato di leggere un libro e augurarti che ne venisse fatto subito un film?
W4M trasforma il tuo libro in un film!
Breaking News
Breaking News
Autore:
Frank Schatzing
Anno:
2014
Archivio W4M's
Segnala il tuo W4M

M4M Music for the Movies
Kill Bill Vol. 1
Kill Bill Vol. 1
Archivio M4M's
Segnala il tuo M4M

W2M Trivia
Al mio segnale scatenate l'inferno.
INDOVINA IL FILM INFO



 
   
 

Guns n' Roses - Chinese DemocracyGuns n' Roses - Chinese Democracy
(2008)

Dilaniati mortalmente nel terrificante Incident del 1993, i Guns n' Roses sono stati una delle band più acclamate del secolo scorso. E sembra davvero passato un secolo da Sweet child o' mine o dal grandioso concerto al Delle Alpi del 1992!!! Sicuramente molti avranno alzato con scetticismo un sopracciglio alla notizia che nemmeno un mese fa sarebbe finalmente uscito questo Chinese Democracy: per 15 anni annunciato e regolarmente rimandato a data da destinarsi, sembrava essere il prodotto di una gravidanza isterica di Axl Rose, impegnato nel parto di una creatura immaginaria che mai avrebbe visto la luce. Ho dovuto ascoltare regolarmente per tre settimane questo disco di quattordici tracce prima di poterlo recensire senza farmi influenzare dalla prima, pessima impressione. Innanzitutto - mi sento di spezzare questa lancia in favore di Axl, unico spirito rimasto ad infestare il castello dei GnR - non si tratta di un album furbo, ammiccante, nè di un esperimento nostalgico di clonazione dei grandi successi del passato (quel'è invece a mio avviso l'insipido Black Ice degli AC/DC). E non si tratta - se vogliamo - nemmeno di un disco dei Guns n' Roses, ma dell'esordio solista di Axl Rose, che ne è anche produttore. Proprio qui incappiamo, però, nel primo neo di che deturpa non poco il volto di Chinese Democracy: il sound. Tutti gli strumenti - ad eccezione del piano suonato dal vocalist californiano nelle ballads - sono privi di personalità, suonati quasi in sordina, sporchi, intimiditi, sempre un passo indietro rispetto alla voce, che resta nel bene o nel male protagonista. Che Axl fosse malato di protagonismo è cosa nota, ma qui si sfiorano deliri d'onnipotenza degni di un lìder màximo! L'altro difetto non da poco è la scarsa incisività compositiva delle canzoni: sebbene vario e poco ripetitivo - si va dall'elettronica industrial di Shackler's revenge allo stile You could be mine della title track Chinese Democracy, dalla spagnoleggiante If the world  a Sorry, che sembra essere pescata da un raro momento di lucidità del più recente Mike Patton - nell'intero disco non ci sono pezzi che prendano la pancia immediatamente, eccezion fatta per la bella Better. Certo, questo può essere anche un segnale di complessità: ma resto dell'idea che l'arte debba colpire al cuore lo spettatore con una certa immediatezza... Buoni episodi di Chinese Democracy sono anche la ballad Street of dreams, I.R.S., Madagascar (che sembra un pezzo scritto dal più recente Celentano!!!) e Prostitute. Tutto sommato un discreto lavoro, se non altro per l'onestà dimostrata: certo che l'assenza di Slash è un macigno senza il cui peso questo album avrebbe potuto volare fino all'olimpo!!! Così così...

GIUDIZIO: WW


Filippo Nembrini


Acquista Guns n' Roses - Chinese Democracy su www.ibs.it
Acquista Guns n' Roses - Chinese Democracy su www.ibs.it


ARCHIVIO M4M

 
Nell'archivio delle recensioni di M4M sono ad oggi presenti 123 colonne sonore.
Per effettuare una ricerca inserisci qui di seguito un titolo, un film o una parola e trova la tua colonna sonora!
 
  Cerca il film



Puoi anche consultare l'archivio alfabetico dei titoli presenti:

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | #
 

ULTIMI INSERIMENTI
Kill Bill Vol. 1
Kill Bill Vol. 1
Atmosfere orientaleggianti e malinconiche. Ecco il primo frame che viene in mente ascoltando questa...
AA.VV. - Rocky horror picture show, The
AA.VV. - Rocky horror picture show, The
Grandioso musical irriverente, esilarante, provocatorio e provocante, The Rocky horror picture show...
Temple of the dog - Temple of the dog
Temple of the dog - Temple of the dog
Ho già accennato a questo capolavoro discografico recensendo la colonna sonora di Singles - L'amore...
Vedder Eddie - Ukulele songs
Vedder Eddie - Ukulele songs
Tutti abbiamo qualche pallino, qualche passione, qualche fissa: quella di Eddie Vedder è l'ukulele....
Kings of Leon - Come around sundown
Kings of Leon - Come around sundown
Quando nel 2007 incappai casualmente in Because of the night, terzo album dei Kings of Leon, rimasi...
Skunk Anansie - Wonderlustre
Skunk Anansie - Wonderlustre
Skunk Anansie significa Skin: se qualcuno avesse avuto dei dubbi in passato, dopo lo scioglimento...
Kula Shaker - Pilgrim's progress
Kula Shaker - Pilgrim's progress
Meteore. Così potrebbero esser definiti i Kula Shaker, che dopo il boom di vendite - oltre un...
Ligabue - Arrivederci, mostro
Ligabue - Arrivederci, mostro
Cinque anni d'attesa e finalmente ecco arrivare Arrivederci, mostro!, ottavo studio album di...
Bowes & Morley - Mo's barbecue
Bowes & Morley - Mo's barbecue
Lo scorso anno, dopo due decenni di onorata carriera, i Thunder - strepitoso gruppo inglese fedele...
Fastball - Little white lies
Fastball - Little white lies
Inaspettatamente, viste le alterne fortune della band, nell'aprile 2009 esce il quinto studio album...

 

 

 
 

© 2018 w2m.it - realizzazione tecnica: E.R.WEB - s.r.l. | Privacy Policy | Cookie Policy