W2M - Home Page
W2N Welcome to the News
W2N Welcome to the News INHUMANE RESOURCES di Michele Pastrello
W2N Welcome to the News Maria Grazia Cucinotta e Graziano Debellini per la rinascita di L'Aquila
W2N Welcome to the News ULTRACORPO, il nuovo corto di Michele Pastrello
W2M Newsletter
W2M Newsletter
Iscriviti

W4M Written for the Movies
Quante volte ti è capitato di leggere un libro e augurarti che ne venisse fatto subito un film?
W4M trasforma il tuo libro in un film!
Breaking News
Breaking News
Autore:
Frank Schatzing
Anno:
2014
Archivio W4M's
Segnala il tuo W4M

M4M Music for the Movies
Kill Bill Vol. 1
Kill Bill Vol. 1
Archivio M4M's
Segnala il tuo M4M

W2M Trivia
È sempre la stessa storia: è solo quando cominci a temere davvero la morte, che impari ad apprezzare la vita.
INDOVINA IL FILM INFO



 
   
 

Cult - The CultCult - The Cult, The
(1994)

La storia dei The Cult ha vissuto un viaggio spaziale contrario a quello di moltre altre band: dal continente americano il vocalist Ian Astbury (canadese) decise di approdare alla vecchia Gran Bretagna per immergersi appieno nel tessuto connettivo del fenomeno punk. Qui conobbe Billy Duffy con cui fondò i The Southern Death Cult, poi divenuti semplicemente The Cult. Il successo arrivò con lo straordinario Love, quello che conteneva il single spacca classifica Rain, seguito dal bellissimo Electric - contenente Lil' Devil, Wild flower e Love removal machine oltre al remake di Born to be wild - per poi raggiungere a mio parere l'apice della carriera con lo strepitoso Sonic temple, un vero album capolavoro, in cui spiccano le favolose Fire Woman e Edie (ciao baby); capitolo finale del stesso filone che li vide dominare la scena internazionale per anni - un rock che sfocia nell'hard senza esagere e che si rifà ad atmosfere (nei testi ed in alcune musiche) ispirate agli indiani d'america - fu Ceremony che personalmente amo molto, in particolare nei suoi pezzi pregiati: White, If ed Heart of soul... ma con questo album Astbury e soci iniziarono a guardarsi intorno, vedendo che il genere a cui appartenevano andava via via esaurendo le proprie risorse ed attrattive nei confornti del grande pubblico. Decisero allora di cambiare rotta, anticipare il nuovo fenomeno che inevitabilmente sarebbe esploso di lì a poco... fa loro onore il non volersi riconvertire al grunge, che aveva fatto assurgere a mito il già defunto Kurt Cobain, ma a provare la carta - nelle loro intenzioni - di una sorta di... psychetechno rock ovviamente pesantemente influenzato dalla loro esperienza precedente, da cui nacque questo The Cult. Operazione riuscita solo in parte, visto che la cosa che cambia davvero è il look dei componenti del gruppo (capelli corti, vestiti molto trendy), tanto che dopo questa pubblicazione i The Cult si sciolgono. Ad ogni modo il lavoro è molto, ma molto intrigante: si parte con l'acidissima Gone (nella quale i fuckin' di rito di tutte le rock band che si rispettino si sprecano), seguita dalla bellissima Coming down (drug tongue) chiaramente ispirata ad una donna cocainomane. Poi è la volta della mia preferita (forse perchè molto cult style) Real Grrrl a cui fa seguito un brano che sembra uscire direttamente da Ceremony intitolato Black sun. Alcune novità nel sound si trovano in Joy, grazie all'uso di tastiere psichedeliche e chitarre ruvidissime, e in Star, canzone contenuta nel soundtrack di Basketball Diaries con un Leo Di Caprio da Oscar e molto psyche-funky... Grandioso l'inno alla vita di Sacred life, splendida ballad che canta il peccato assoluto della perdita di giovani vite, citando alcune icone come Kurt Cobain, River Phoenix, Andrew Wood (cantante dei Mother love bones morto di overdose come Phoenix) ed Abbie Hoffman (scrittore morto suicida come Cobain). Un bell'album, niente da dire, anche se furbescamente (e qui c'è lo zampino del produttore culto della muscia USA, Bob Rock, con alle spalle album che resteranno nella storia della musica, con gruppi come Metallica, Cranberries, Motley Crue, Aerosmith, Bon Jovi e compagnia...cantante) mascherato da novità pur cambiando poco o nulla nella storia della musica. Colonna sonora ideale proprio per un film acido come Basketball Diaries. Culto di culto.

GIUDIZIO: WW 1/2

Prendetevi tutti gli album che vi ho citato: ne vale la pena. Intanto si vocifera insistentemente di una reunion dei mitici Doors...indovinate chi ci sarà al microfono al posto del mito Jim Morrison? Proprio lui, Ian Astbury!!!


Filippo Nembrini


Acquista Cult - The Cult, The su www.ibs.it
Acquista
Cult - The Cult, The
su iBS.it
Acquista Cult - The Cult, The su www.ibs.it


ARCHIVIO M4M

 
Nell'archivio delle recensioni di M4M sono ad oggi presenti 123 colonne sonore.
Per effettuare una ricerca inserisci qui di seguito un titolo, un film o una parola e trova la tua colonna sonora!
 
  Cerca il film



Puoi anche consultare l'archivio alfabetico dei titoli presenti:

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | #
 

ULTIMI INSERIMENTI
Kill Bill Vol. 1
Kill Bill Vol. 1
Atmosfere orientaleggianti e malinconiche. Ecco il primo frame che viene in mente ascoltando questa...
AA.VV. - Rocky horror picture show, The
AA.VV. - Rocky horror picture show, The
Grandioso musical irriverente, esilarante, provocatorio e provocante, The Rocky horror picture show...
Temple of the dog - Temple of the dog
Temple of the dog - Temple of the dog
Ho già accennato a questo capolavoro discografico recensendo la colonna sonora di Singles - L'amore...
Vedder Eddie - Ukulele songs
Vedder Eddie - Ukulele songs
Tutti abbiamo qualche pallino, qualche passione, qualche fissa: quella di Eddie Vedder è l'ukulele....
Kings of Leon - Come around sundown
Kings of Leon - Come around sundown
Quando nel 2007 incappai casualmente in Because of the night, terzo album dei Kings of Leon, rimasi...
Skunk Anansie - Wonderlustre
Skunk Anansie - Wonderlustre
Skunk Anansie significa Skin: se qualcuno avesse avuto dei dubbi in passato, dopo lo scioglimento...
Kula Shaker - Pilgrim's progress
Kula Shaker - Pilgrim's progress
Meteore. Così potrebbero esser definiti i Kula Shaker, che dopo il boom di vendite - oltre un...
Ligabue - Arrivederci, mostro
Ligabue - Arrivederci, mostro
Cinque anni d'attesa e finalmente ecco arrivare Arrivederci, mostro!, ottavo studio album di...
Bowes & Morley - Mo's barbecue
Bowes & Morley - Mo's barbecue
Lo scorso anno, dopo due decenni di onorata carriera, i Thunder - strepitoso gruppo inglese fedele...
Fastball - Little white lies
Fastball - Little white lies
Inaspettatamente, viste le alterne fortune della band, nell'aprile 2009 esce il quinto studio album...

 

 

 
 

© 2018 w2m.it - realizzazione tecnica: E.R.WEB - s.r.l. | Privacy Policy | Cookie Policy