W2M - Home Page
W2N Welcome to the News
W2N Welcome to the News INHUMANE RESOURCES di Michele Pastrello
W2N Welcome to the News Maria Grazia Cucinotta e Graziano Debellini per la rinascita di L'Aquila
W2N Welcome to the News ULTRACORPO, il nuovo corto di Michele Pastrello
W2M Newsletter
W2M Newsletter
Iscriviti

W4M Written for the Movies
Quante volte ti è capitato di leggere un libro e augurarti che ne venisse fatto subito un film?
W4M trasforma il tuo libro in un film!
Breaking News
Breaking News
Autore:
Frank Schatzing
Anno:
2014
Archivio W4M's
Segnala il tuo W4M

M4M Music for the Movies
Kill Bill Vol. 1
Kill Bill Vol. 1
Archivio M4M's
Segnala il tuo M4M

W2M Trivia
Non riesco a ricordare di dimenticarmi.
INDOVINA IL FILM INFO



 
 
IN SALA | Scheda Film


MercenariMercenari, I
di Sylvester Stallone (2010)

L’ultrasessantenne Stallone (rifatto bene, non c’è che dire), dopo i nuovi capitoli delle saghe di Rocky e Rambo, ritorna al cinema con un film di cui è regista, attore e partecipe alla sceneggiatura (oltre che della produzione). Un lungometraggio che raggruppa un manipolo di uomini ricchi di testosterone che sono stati la quintessenza dei duri-e-puri: da Dolph Lundgren, “ti spiezzo in due”, a Mickey Rourke, da Jet Li a Jason Statham (bravo nel caratterizzare il suo personaggio), con la chicca dei camei di Bruce Willis e Arnold Schwarzenegger. Quest’ultimo è nel film “l’altro top”, che lascia la missione a Stallone perché “troppo occupato nel voler diventare Presidente”. Stallone e i suoi, The Expendables (che in italiano sono diventati I mercenari, ma che in realtà identifica “i sacrificabili”), ricchi di tatuaggi e rigorosamente dotati di motociclette appariscenti, oltre che di attività paravento (improbabili ricerche biologiche, negozio di tatuaggio…) vengono utilizzati per missioni “poco salutari”, come quella iniziale nel golfo di Aden in Somalia. Un “alto papavero” CIA (Bruce Willis) li contatta per un’operazione molto rischiosa in un’isola (Vilena) del Sud America dove un generale, insediatosi con l’aiuto degli stessi americani, si è “allargato troppo”. La missione prevede la sua uccisione, ovviamente senza che gli altri statunitensi di guardia ne siano informati. Prima di accettare, Stallone preferisce fare una ricognizione ed è così che scopre una situazione più complessa di una semplice eliminazione di un dittatore. Infatti, c’è sul posto un agente CIA ben organizzato e determinato a salvaguardare la sua “oca dalle uova d’oro”; in più alcuni elementi della popolazione hanno formato un gruppo di resistenza di cui la stessa figlia del generale è una testa di ponte. Stallone “cuor d’oro” si sente impegnato a cercare di salvare l’eroina (ovviamente carina, altrimenti che gusto c’è?) mettendo in campo tutti i muscoli e la violenza tipici del genere. In un crescendo di azione ed esplosioni, la battaglia si fa dura, ma sappiamo che “quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare”. Il film, tutto sommato, è meno peggio di altri lungometraggi del genere e ha anche un suo perché. Godibile.

GIUDIZIO: W 1/2


Renata Zambelli


IN SALA | Ultimi Inserimenti

Captain America: The winter soldier
In Sala
Captain America: The winter soldier
di Anthony & Joe Russo

Uno dei pochi casi in cui il sequel è migliore del primo film. Il cambio di regista ha inciso in...
Tutta colpa di Freud
In Sala
Tutta colpa di Freud
di Paolo Genovese

Simpatica, divertente e non superficiale: la nuova opera di Genovese in sintesi.Francesco (un bravo...
Last Vegas
In Sala
Last Vegas
di Jon Turteltaub

Strizza l’occhio a Una notte da leoni, ma in versione agé, il nuovo film di Turteltaub che ha...
The Counselor Il procuratore
In Sala
The Counselor Il procuratore
di Ridley Scott

Il regista settantacinquenne famoso per i suoi film di fantascienza (in Prometheus, sorta di...
American Hustle – L’apparenza inganna
In Sala
American Hustle – L’apparenza inganna
di David O. Russell

Il regista de Il lato positivo punta al riconoscimento principale nella serata dei prossimi Oscar...
Un boss in salotto
In Sala
Un boss in salotto
di Luca Miniero

Vergognarsi della famiglia di origine: questo è quello che ha fatto Paola Cortellesi nella commedia...


Archivio Recensioni ARCHIVIO RECENSIONI
 
 

© 2022 w2m.it - realizzazione tecnica: E.R.WEB - s.r.l. | Privacy Policy | Cookie Policy